È arrivata la decisione del Giudice Sportivo in merito alla gara tra Jasnagora Cioli Ariccia che si sarebbe dovuta disputare il 31 gennaio al PalaDante di Sestu per la 3a giornata del girone di ritorno del campionato di Serie B. La mancata presentazione della formazione avversaria aveva però impedito ai rossoblù di scendere in campo.

Il comunicato ufficiale 786, pubblicato in data odierna, assegna la vittoria per 6-0 a tavolino alla Jasnagora e il punto di penalizzazione in classifica al Cioli Ariccia.

Di seguito il testo pubblicato dalla Divisione Calcio a Cinque:

Il Giudice Sportivo; Rileva in via preliminare che la gara in epigrafe non è stata disputata per il mancato arrivo sul terreno di gioco entro il tempo regolamentare di attesa della società A.S.D. Cioli Ariccia Feros. La fattispecie è regolata vdall’art.55 delle N.O.I.F. che stabiliscono, in caso di mancata presentazione, la possibilità di giustificare l’assenza invocando la sussistenza di una causa di forza maggiore che ha reso impossibile alla compagine di giungere in tempo utile all’impianto sportivo per poter disputare l’incontro.
Nel caso di specie la documentazione concernente la causa di forza maggiore non risulta prodotta e non consente di conseguenza allo scrivente Giudice Sportivo di valutare l’attendibilità

P.Q.M.

A scioglimento della riserva di cui al C.U. N. 571 del 02/02/2021 dichiara:

a) La società A.S.D. Cioli Ariccia rinunciataria comminandole la punizione sportiva della perdita della gara col punteggio di 0 – 6, la penalizzazione di un punto in classifica e l’ammenda di € 2.500,00 quale prima rinuncia. La predetta società è inoltre tenuta a corrispondere alla società P.G. Jasnagora A.S.D. l’ammenda di € 800,00 quale rimborso delle spese sostenute per l’organizzazione dell’incontro;

b) La tassa di reclamo viene addebitata.

Il Giudice Sportivo della Divisione Calcio a Cinque (Avv. Renato Giuffrida)