© foto Francesca Sini

JASNAGORA-MEDITERRANEA 3-4 (2-1 p.t.)
18ª giornata Serie B (girone E)

RETI: Saddi, Ruggiu, Dulcis.

Termina con una sconfitta amara il derby salvezza contro la Mediterranea. Nel 18º turno del girone E di Serie B, la Jasnagora era andata per tre volte avanti e alla fine ha ceduto per 4-3 al PalaDante di Sestu.

La squadra di Mario Mura si era portata avanti a inizio gara con il sinistro di Saddi. Il pareggio ospite invece porta la firma di capitan Arrais. A firmare il nuovo vantaggio prima dell’intervallo ci ha pensato Ruggiu, finalizzando sotto rete un contropiede nato da un suo recupero.

La Mediterranea inizia il secondo tempo forte e aggressiva. Dopo un legno colpito e un’altra occasione dalle parti di Etzi, Fois trova il 2-2 da pochi passi. Per la terza volta però la Jasna ripassa avanti, ancora in contropiede. È Dulcis a firmare il 3-2 con un delizioso pallonetto per battere Ferraro. I continui cambi di fronte portano le squadre ad avere diverse occasioni. La Jasna non la chiude, mentre la Med impatta per la terza volta con Rafinha. Il 4-3 è invece di un altro brasiliano, Ze Renato, che in girata segna quello che a Conti fatti è il gol partita a 4’ dalla fine. Inutili i tentativi con il portiere di movimento schierato da Mario Mura. La Jasna incassa una dolorosa sconfitta in chiave salvezza.