JASNAGORA-SPORTING JUVENIA 5-3 (2-1 p.t.)
18ª giornata Serie B (girone E)

RETI: Soro, Olla, Spanu, Cogotti, Spanu.

La Jasnagora si regala un sabato pomeriggio da incorniciare. Al PalaDante di Sestu, nel 18° turno di Serie B, la squadra di Mario Mura ferma la capolista Sporting Juvenia, vincendo 5-3. Una partita sofferta e un risultato meritato, che permette alla Jasna di festeggiare la salvezza matematica a 4 giornate dalla fine.

A sbloccare le marcature è un sinistro dalla distanza di Mattia Soro, che trova l’angolino basso per l’1-0. Il raddoppio invece arriva in contropiede, con l’assist dello stesso Soro per Paolo Olla. A 38″ dall’intervallo, lo Juvenia riapre però il risultato e le squadre vanno negli spogliatoi sul 2-1.

A inizio ripresa gli ospiti ripartono forte e dopo 5′ conquistano il pareggio. Successivamente viene espulso Soro per doppia ammonizione, ma la Jasna resiste in inferiorità numerica. Il 3-2 dello Sporting Juvenia arriva comunque, in modo fortunoso e al termine di continui assedi. A 8′ dalla fine però anche i laziali restano in inferiorità numerica. Un’occasione che la Jasna non si lascia scappare, con Arriaza che pesca Marco Spanu sul 2° palo per la rete del nuovo pareggio. I padroni di casa hanno le forze per riportarsi anche in avanti, con l’assist di prima di Ruggiu per Gigi Cogotti, che salta in dribbling il portiere e realizza il 4-3 a 5′ dalla fine. A quel punto, lo Juvenia tenta la carta del portiere di movimento senza successo. Sulla sirena arriva invece il gol di testa di Marco Spanu, che mette la ciliegina sulla torta di una splendida vittoria.