© foto Francesca Sini

JASNAGORA-FORTITUDO POMEZIA 4-6 (2-4 p.t.)
3ª giornata Serie B (girone E)

RETI: nel primo tempo Spanu, Viglietta, Zullo, Antinori, Ruggiu; nella ripresa Gioi, Viglietta, Spanu, Viglietta.

JASNAGORA: Valdes, Mulas, Loi; Falconi, Deplano, Contini, Pusceddu, Spanu, Olla, Cogotti, Gioi, Ruggiu.
Allenatore: Zedda.

FORTITUDO POMEZIA: Favale, Ponzo; Potrich, Galieti, Zullo, Gulli, Antinori, Parente, Lorenzoni, Spadano, Viglietta.
Allenatore: Esposito.

Arbitri: Andrea Cini di Perugia e Valerio Domenici di Terni. Crono: Andrea Dessi di Oristano.

Nella terza giornata di campionato, arriva la prima sconfitta per la Jasnagora in Serie B. Al PalaDante di Sestu è stata la Fortitudo Pomezia ad avere la meglio per 6-4.

È stato Spanu ad aprire le marcature, segnando da pochi passi dopo una respinta di Favale. A metà primo tempo è arrivata però la reazione laziale, in grado di trovare in pochi minuti tre reti in contropiede con Viglietta, Zullo e Antinori. Ruggiu ha riaperto i conti direttamente su punizione e sul finale ha anche il pallone del pareggio, ma calcia alto il tiro libero. Viglietta, invece, non sbaglia il tiro libero, da posizione più avanzata e al limite dell’area, a 5 secondi dalla fine.

Nella ripresa, la Jasnagora fatica a rifarsi sotto. È solo negli ultimi minuti che Gioi accorcia le distanze, deviando sotto rete una conclusione dalla distanza di Ruggiu. Immediata però la risposta di Viglietta, che segna nuovamente. La squadra di Zedda non molla e con Spanu si riporta sul -1. A chiudere definitivamente i conti è ancora Viglietta, a due minuti dalla fine. Inutili i tentativi successivi col portiere di movimento. La Jasna si deve arrendere ed esce sconfitta per 6-4.